Ehre, wem Ehre gebührt À tout seigneur, tout honneur Serie: Candice Renoir


  • Ehre, wem Ehre gebührt     À tout seigneur, tout honneur

  • Serie:  Candice Renoir

  • Le cadavre très abîmé d'une jeune femme est découvert dans une décharge. Candice reconnait la victime à sa robe, c'est une prostituée qu'elle a rencontrée sur une affaire précédente. Lors de l'enquête, elle n'hésite pas à utiliser de son charme pour infiltrer un soirée libertine, au grand dam de son adjoint. Dans sa vie privée, elle panique à l'idée de se rapprocher de son voisin Hervé.
  • Auf einer Müllhalde wird die Leiche der jungen attraktiven Cecile entdeckt. Sie wurde stranguliert. Die Ermittlungen des Teams ergeben, dass die junge Frau neben ihrem Job als Buchhaltungshelferin in einem Unternehmen unter dem Namen „Chiara“ als Prostituierte Geld verdiente. Ihr letzter Auftrag war der für die Beförderungsfeier von Romain Duteil, der bei der Reinigungsfirma Garcia Entretien zum Abteilungsleiter aufgestiegen war. Nach der offiziellen Feierlichkeit hatten sich Duteil, Firmenchef Garcia und dessen Geschäftspartner Martel zu einer Privatfeier mit Cecile zurückgezogen. Duteil verlor aufgrund von Amphetaminen und Alkohol das Bewusstsein und wachte später im Whirlpool neben der toten Cecile auf. Ein Mitarbeiter des Reinigungsunternehmens schaffte die Leiche beiseite. Seine Aussage macht Duteil zum Hauptverdächtigen. Doch Renoir hat Zweifel daran, dass Duteil der Täter sein soll. Bei der Aufklärung des Falles gerät die Ermittlerin in Gefahr.
  • Gastdarsteller / Invités:

    Delphine Serina : Christine Martel
    Vincent Winterhalter : Denis Martel
    Gérard Loussine : Jacques Garcia
    Héloïse Godet : Cécile Dinitz
    Danièle Douet : Mme Dinitz
    Henri Cohen : M. Dinitz
    Christophe Gaultier : Romain Duteil
    Marie Vauzelle : Anaïs Duteil
    Marion Pellissier : Mathilde Guillon
    Philippe Baron : Invité n°3


    -------------------

Hauptdarsteller und ihre Rollen:

    Cécile Bois: Candice Renoir
    Raphaël Lenglet: Antoine Dumas
    Mhamed Arezki: Jean-Baptiste Medjaoui
    Gaya Verneuil: Chrystelle Da Silva
    Alix Poisson: Pascale Ibarruri
    Delphine Rich: Aline Jego
    Samira Lachhab: Yasmine Attia
    Alexandre Varga: Hervé Mazzani
    Stéphane Blancafort: David Canovas
    Arnaud Giovaninetti: Laurent Renoir

Nebendarsteller:

    Lorella De Luca: Candice Renoir
    Roberto Palermo: Antoine Dumas
    Francesco Mei: Jean-Baptiste Medjaoui
    Ludovica De Caro: Chrystelle Da Silva
    Renata Bertolas: Pascale Ibarruri
    Dania Cericola: Aline Jego
    Stefania De Peppe: Yasmine Attia
    Marcello Cortese: Hervé Mazzani
  • Candice e Hervé hanno intensificato la loro frequentazione, però la donna non si sente a suo agio perché vede che l'amante vorrebbe qualcosa di più. Così approfitta di una telefonata, fingendo che sia una chiamata di lavoro, per svignarsela prima di ritrovarsi a letto con lui. Il mattino successivo viene ritrovato un cadavere dentro un sacco della spazzatura: Candice riconosce Cécile Dinitz, la prostituta che aveva interrogato nel caso Vauquier. L'ultima volta che Cécile è stata vista viva era la sera prima, essendo stata ingaggiata per partecipare a una cena di lavoro: in sua compagnia c'era Romain Duteil, il quale festeggiava la promozione a direttore vendite in un'impresa di pulizie. Candice interroga Anaïs, la moglie incinta di Romain, che non si capacita di come il marito possa essere coinvolto in una vicenda del genere.
    Mentre JB viene lasciato a vegliare Anaïs, preda delle contrazioni per l'agitazione del momento, Candice e il resto della squadra vanno nell'azienda di Romain e scoprono da una mail nel suo computer che aveva ingaggiato Cécile per la serata. Purtroppo Romain riesce a scappare a bordo della sua auto, sottraendosi alle domande degli inquirenti. Jacques Garcia, presidente della società, spiega che alla cena era presente Denis Martel, un cliente molto importante. Pascale informa Candice che sul cadavere di Cécile sono state ritrovate tracce di una cravatta con cui è stata strangolata, oltre a residui di cloro che indicano che il corpo è rimasto a lungo a mollo in una piscina. Prima che Candice si rimetta al lavoro, Pascale la esorta ad avere il coraggio di andare avanti con Hervé perché sfuggirgli non servirà a nulla: Candice si sente troppo vecchia per fare l'amante e le confessa che il marito Laurent è stato l'unico amore della sua vita.
    Le indagini proseguono. La cena di lavoro aveva avuto il suo epilogo in un club esclusivo, abitualmente frequentato dal management dell'azienda. Candice e Antoine mettono sotto torchio Mohamed Cissé, dipendente della società che prestava la sua opera anche al club: l'uomo confessa di aver trovato Romain addormentato nella jacuzzi con Cécile morta e di averlo aiutato a disfarsi del cadavere. Candice parla anche con Denis Martel, il cliente amico di Garcia, che conferma la versione dei fatti: Romain ha fatto assumere della droga a Cécile e il giovane l'ha violentata e uccisa sotto l'effetto degli stupefacenti. Candice resta sorpresa del modo esplicito con cui Martel parla delle sue abitudini sessuali, soprattutto perché è in compagnia della moglie: i coniugi spiegano di essere una coppia aperta e che il libertinaggio ha permesso di tenere vivo il loro matrimonio dopo vent'anni.
    Tutto sembra quindi puntare contro Romain. Per incastrarlo Candice si sostituisce alla moglie Anaïs, facendosi portare via in ambulanza come se stesse partorendo: Romain si presenta in ospedale ed è messo in stato di fermo. In commissariato Romain spiega che quella sera si è drogato per la prima volta, spinto dal suo capo Garcia per compiacere un cliente importante come Martel e perché andare con una escort significava per lui "diventare grande". Romain racconta di essere stato violento con Cécile e di averla probabilmente picchiata, ma non è sicuro di averla uccisa perché non ricorda più nulla: al suo risveglio infatti Cécile era morta strozzata dalla sua cravatta. Tutti credono che quella di Romain sia la confessione definitiva del delitto, ma l'unico a credere che non sia il colpevole è JB: essendo in procinto di diventare padre, il brigadiere condivide la situazione di Romain ed esorta Candice a valutare altre piste. Per dimostrarle che non è lui l'assassino, JB la fa parlare con Mathilde Guillon: responsabile della qualità nell'azienda di Garcia, è stata violentata da Denis Martel con una cravatta e successivamente pagata per non sporgere denuncia.
    Dunque, bisogna incastrare Martel. Candice va a casa dell'uomo, dove si tiene una festa a sfondo sessuale, a cui era stata invitata da lui il giorno del colloquio in commissariato. Quando esce di casa con un look succinto, Hervé pensa che Candice abbia un appuntamento con un altro uomo. Giunta a casa Martel, Candice viene avvicinata da quest'ultimo che la porta in camera sua e vuole "divertirsi" con lei usando il solito escamotage della cravatta. Facendosi passare per il fidanzato di Candice, Antoine la porta via schifato per il "tradimento": nella fuga Candice ha avvolta al collo la cravatta di Martel, ma non essendoci impronte nel luogo dove avrebbe ucciso Cécile non vale come prova. Passata a trovare Hervé, Candice prova a spiegargli le sue difficoltà nella loro relazione: il vicino le dice di non aver paura, dato che la capisce se non si sente pronta, anche perché sul suo anulare è rimasto il segno della fede di Laurent. Ecco l'elemento che aiuta Candice a risolvere il caso: Cécile ha tentato di difendersi da Martel con un anello che gli ha lasciato un piccolo graffio sul collo, da lei notato mentre stavano "giocando" insieme. Candice fa ispezionare il tubo del lavandino incriminato, dove l'anello viene effettivamente ritrovato. Martel è così arrestato e Mathilde Guillon trova finalmente il coraggio di firmare la denuncia a suo carico, sotto lo sguardo sconvolto della moglie di Martel che ha sempre difeso il marito da ogni accusa. Quella sera Candice entra in casa di Hervé e hanno il primo rapporto sessuale.

 Bild:
Cécile Bois  Von Georges Biard, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org
 /w/index.php?curid=48460198

Text:  CC-by-sa-3.0